52 – Cercasi pizzeria

Alle 18:08 ero quasi arrivato dal dentista, quando l’improvvisa telefonata da parte della sua aiutante mi annunciava che mi avevano spostato l’appuntamento, non essendomi presentato alle 18:00. Ma io l’appuntamento l’avevo alle 18:30, alle 18:00 non potrei mai arrivarci neanche se potessi volare. Niente, secondo loro l’appuntamento era alle 18:00. Ho guardato la tessera, c’era scritto alle 18:00. Merda.
Di solito anche se non è colpa loro si scusano, accettano la possibilità che possa essere stato un loro errore, ma questa no, non c’ero all’ora prestabilita e avanti il prossimo, io sarei rimasto con il dente aperto per un’altra settimana. Maledetti.

Quanto mi ha fatto incazzare quella troia al telefono. Ma non mi avrebbero visto più. Mi sarei cercato un altro dentista e quelli non avrebbero sentito la mia mancanza, dato che a quanto pare hanno così tanto lavoro.
Solo che si poneva il problema di trovare un altro dentista, compatibile con la mia allergia ai fighetti e con la mia esigenza di essere servito subito.

Tutto sommato ci ho messo poco.
Il dentista che ho trovato è il più vicino in assoluto alla ditta, e il dottore è un giovanotto neolaureato che ha appena finito il tirocinio. Non conoscevo questo studio perché ha aperto solo da qualche mese.
Perfetto! Ovviamente sono riuscito a prendere appuntamento subito.

***

Alla reception mi accoglie una giovincella un po’ alta, mediamente carina, capelli a caschetto. Non crederò mai che con i pochi clienti che hanno siano in grado di pagarla, al massimo sarà la fidanzata del dentista. Che, a differenza degli altri, si fa vedere subito: come pensavo, non sembra un tipo che se la tira. Si presenta velocemente, mi controlla e mi fa fare la radiografia. Non mi vengono fatte le stesse domande del questionario iniziale.
Il tovagliolo che mi mettono è simile a quello del dentista precedente, ma il colore è un più umile giallo canarino. I bicchieri sono di carta, il dentista ha i guanti. Lo studio è pulito, ma non in maniera maniacale. Mi piace.

Con mia grande sorpresa, la prima cosa che fa il dentista è spalmarmi una specie di cremina schifosa sulle labbra.
Orrore. Un maschio mi sta accarezzando amorevolmente la bocca con le dita unte.
“Che cosa sta facendo?”
“Ti sto spalmandoh la vaselinah per evitareh che ti si screpolino le labbrah.”
Ripresomi dall’onta subita, volgo un pensiero malizioso alla tipa all’ingresso, che non può essere la sua fidanzata.

A parte quello, non ho di che lamentarmi. L’unico appunto che potrei fare è che il dentista ha fatto tutto da solo e la pulzella non mi ha neppure toccato, forse perché è una semplice segretaria e non un’igienista abilitata alla professione.
Pazienza.
Finisce la seduta e mi accomodo in sala d’attesa aspettando il conto. La tipa, dopo aver maneggiato un po’ di scartoffie, si gira verso di me con un largo sorriso che interpreto come il segnale che mi sta chiamando per pagare. Prendo il portafogli e mi avvicino.
“No, aspetta un attimo, non è ancora pronto.”
Vabbe’.
Poi mi chiama veramente, e vado a pagare.
Sempre con il sorriso stampato e gli occhi dolci, mentre mi dà il resto, mi dice:
“Da dove vieni?”
Mi sta abbordando! E’ rimasta così folgorata dal mio fascino che non è riuscita neppure a farsi i cazzi suoi, come sarebbe opportuno al cospetto di un cliente.

Le rispondo che vengo dall’Italia.
“Pizza!”, parola testuale pronunciata in estasi davanti alla mia statuaria bellezza. E’ così emozionata che non riesce neppure a dire una frase di senso compiuto. Vorrei darle una leccatina in faccia dalla tenerezza che mi fa.
La tipa continua.
“Conosci delle pizzerie buone?”
“Ehm…qui a Yokohama non lo so, non ricordo…” Ma che diavolo, dovevo dire: certo baby, ti ci porto stasera!
“Me lo puoi dire la prossima volta?”
“Va bene.”
“Per la prossima visita quando potresti venire?”
Sparo un giorno a caso. “Martedì è libero?”
“Vediamo un po’, dunque…sì, è libero.” Non avevo dubbi.
“Però purtroppo io martedì non ci sono…”
E ora cosa le dico? Mica posso essere così sfacciato da cambiare l’appuntamento proprio ora.
Ma lei continua, anticipando ogni mia possibile risposta.
“…Allora me lo dici la prossima volta ancora? Ti prego.”
“Va bene.”

Esco dal dentista rimuginando sulla non grandiosa figura appena fatta con la tipa. Si sta facendo buio, e il sole appena tramontato ha lasciato spazio a una splendida falce di luna che guarda verso il pianeta Venere. Inquadro l’insolito panorama con la macchina fotografica che tengo sempre in tasca, ma la mia mano malferma mi lascia immortalare solo due scie luminose. Guardando la foto, ho quasi l’impressione che i due astri vogliano dirmi qualcosa, ma cosa? Intanto, cerchiamo questa pizzeria. Forse non tutto è perduto.

“Mi sta abbordando!”

Vai al prossimo articolo

30 comments for “52 – Cercasi pizzeria

  1. 31 marzo 2012 at 9:33 pm

    Sai che ho piazzato il traduttore automatico di Google sui miei due blog!? Dai un occhiata in alto a destra quella scheda rettangolare con la scritta “translate”, ora io e tutti i visitatori possiamo tradurre in ogni lingua dall italiano :)
    Pensa che senza nessun traduttore sono perfettamente in grado di interpretare quello che ti dice ora il pianeta Venere….una sola cosa molto semplice….”COGLIONE!!!”.
    Se la tua è timidezza OK va bene, ti rifarai e te lo auguro, ma se solo non sapevi cosa dire, allora ti dico anche io “coglione!!!”

    • SirDiC
      31 marzo 2012 at 11:49 pm

      Eh che diamine, se solo avvisassero prima di abbordare non farei certe figure! :)

      • 1 aprile 2012 at 4:39 am

        guarda che le donne un modo per “avvisare” lo trovano, è che tu sei di coccio, c è poco da fare.
        Vabbè…vedremo in seguito i futuri accadimenti della pizzeria, mi raccomando non sbagliare però! ;)

  2. 31 marzo 2012 at 9:58 pm

    Beh, sei stato già abile per i miei standard, io probabilmente lusingato dall’abbordaggio avrei perso l’equilibrio e mi sarei appoggiato al bottiglione da 20L di acqua che ogni dentista ha nella sala d’attesa, rovesciandolo ovviamente

    • SirDiC
      31 marzo 2012 at 11:51 pm

      E’ vero, c’era anche qui il bottiglione che dici! Ma dal primo dentista porno credo di non averlo mai visto! :)

  3. arisio
    1 aprile 2012 at 7:07 pm

    Ho come l’impressione che il primo sorriso era IL segnale che ovviamente manco io avrei correttamente interpretato con farfuglio bavoso alla richiesta di informazioni.

    A.

    • SirDiC
      2 aprile 2012 at 4:09 pm

      infatti…troppo sibillino :D

  4. nm
    2 aprile 2012 at 2:37 am

    Prendi la linea Minatomirai fino al capolinea, all’uscita per Chuukagai prendi a destra, cammina per un centinaio di metri e troverai Razzo, la pizzeria più carina di Yokohama, ideale per una serata con la tua bella, se mai ti ricapita.

    • nm
      2 aprile 2012 at 2:55 am

      Scusa, son stordito. L’uscita giusta è quella per Motomachi, sennò ti perdi a Chinatown :P

    • SirDiC
      2 aprile 2012 at 4:08 pm

      Grazie per l’info, la proverò :)

  5. 2 aprile 2012 at 3:36 pm

    Che bello questo blog! Sono appena arrivata e mi sono letta tutte le storielle:)
    D’ora in poi lo seguirò… buona fortuna per la pizzeria!

    • SirDiC
      2 aprile 2012 at 4:04 pm

      Grazie e benvenuta! :)

  6. 5 aprile 2012 at 5:00 am

    Sempre più epico!!! Non ho parole!!! Il blog migliore del pianeta!!!

  7. aru
    6 aprile 2012 at 8:07 am

    Ciao
    anche io ho scoperto da poco questo blog
    e ancora non so se ammirati per l tuo stile “bastardo inside” o odiarti per l’assenza di risposta alla mia mail

    con affetto
    aru

    • SirDiC
      6 aprile 2012 at 8:29 am

      Scusami ma non l’ho ricevuta. Se invece intendevi il messaggio in cui mi chiedevi la password, è la parte di pollo usata da Apelle per fare la palla. Sorry, ma più di quello non posso dire.
      Senti, per curiosità lavori da T.. R…….D ?

      • aru
        6 aprile 2012 at 9:43 am

        Ciao
        era un’altra mail per avere delle info. Forse si e’ persa o ho sbagliato.
        Sulla password, ho risolto. il browser non mi riconosceva la password. cambiando browser, tutto ok.

        Lavoro alla Br.d…t..e, le cose che girano!

        • SirDiC
          6 aprile 2012 at 8:57 pm

          Ho controllato e hai ragione, scusami ma c’era effettivamente un problema alla posta che ora sto cercando di risolvere.

          • Francesco
            6 aprile 2012 at 9:19 pm

            Salve sono il risolutore di problemi email… con un rispettoso SGRAAAT annuncio: tutto risolto !

          • SirDiC
            6 aprile 2012 at 9:30 pm

            Grande Francesco, sei sempre il solito mago dell’informatica!

          • aru
            9 aprile 2012 at 12:07 pm

            grazie a tutti!

  8. 7 aprile 2012 at 9:55 am

    Ti fai fare due canini da Vampiro ti prego! TIpo Body art…ti prego!!!

  9. arisio
    23 aprile 2012 at 2:16 pm

    Comunicazione di servizio: alla mia gentile consorte dice che il sito e’ malevolo e NOD32 la blocca, a me proprio no. Vabbe’ che lei usa IE8 da XP, io vado di Firefox, pero’…..

    A.

    • SirDiC
      23 aprile 2012 at 7:11 pm

      Grazie per la segnalazione, ora la rigiro all’amministratore di questo fantastico sito :D
      A proposito, inaspettatamente mi sono ritrovato in un botto 270 commenti di spam. Saranno mica correlate le due cose? :/

      • arisio
        24 aprile 2012 at 1:55 am

        Nel vasto mondo di internet tutto e’ possibile….entrambi siamo sulla stessa rete di casa, due PC autonomi, probabile abbiamo in comune IP….

        A.

  10. 13 maggio 2012 at 11:19 pm

    Ahahahah! Ma i tuoi post sono VERAMENTE esilaranti!
    Oggi che avevo un po’ di tempo libero ne ho letti un sacco e sono felice di averlo fatto. :D
    Sono tutti spassosi, anche le pagine di About e Personaggi.
    Ti rinnovo i miei complimenti: scrivi benissimo.
    Accidenti, avrei solo voluto scoprirti prima… quante risate mi sono persa! Da oggi in poi ti seguirò costantemente e cercherò di recuperare il tempo perduto.
    Ah, e comunque l’assistente del dentista ci prova palesemente con te. Cioè, è chiaro.
    Carpe diem, SirDic! ;)
    Buona serata, a presto!

  11. arisio
    31 maggio 2012 at 9:43 pm

    Due mesi due di astinenza, non ci sono piu’ i blogger di una volta…

    A.

    • 4 giugno 2012 at 8:24 pm

      Va bene, ora ti preparo un post. Promesso.

      • arisio
        4 giugno 2012 at 10:03 pm

        Compatibilmente cogli impegni che manko conosco….^_^.

        A.

  12. 24 giugno 2012 at 10:47 pm

    …ma il balsamo per le labbra, poi, l’hai comprato?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *